CULTURA/S’inaugura a Gibellina la Crocefissione di Giuseppe Modica – VEDI LA DIRETTA FBLIVE

0
553

Venerdì 6 maggio presso la chiesa madre di Gibellina è stata inaugurata la Crocefissione di Luce del maestro Giuseppe Modica. [VEDI QUI LA REGISTRAZIONE DELLA DIRETTA FBLIVE].

Il maestro Giuseppe Modica ha dipinto nel 2010 la Crocefissione di Luce per la chiesa madre di Ludovico Quaroni a Gibellina, su invito del senatore Ludovico Corrao e con l’approvazione del Vescovo di Mazara del Vallo monsignor Domenico Mogavero, ispirandosi a quei luoghi. Il trittico (olio su tavola, cm. 200×460) ha impegnato l’artista per diversi mesi. Contrariamente all’uso ormai frequente di sfruttare provocatoriamente l’iconografia sacra per fini pubblicitari o mercantili, l’opera di Modica è laicamente innovativa e insieme di intensa spiritualità religiosa, affrontando il tema millenario della Crocifissione con uno sguardo profondamente nuovo. Protagonisti assoluti sono la luce e il paesaggio. L’articolazione e la scansione ritmica dello spazio si coniugano con la dimensione di una temporalità sospesa ed enigmatica. È attraverso la luce e l’ombra che prende “corpo” la simbologia della Croce e la sua vicenda, in una progressione temporale che illumina la Crocefissione di Modica.

tritticomodica1

Nel primo pannello del trittico, un muro/nel secondo, un paesaggio sull’argine di un abisso-cava che sconfina sul mare infinito / nel terzo, un muro con un sottile spiraglio di luce. Nei tre pannelli è presente la croce come ombra-impronta (traccia, fantasma, simulacro) e la scala: la scala classica che ci riporta alla crocefissione-deposizione, ma anche la scala da cantiere che si proietta a fianco della croce nel pannello centrale. Il senatore Ludovico Corrao (1927-2011), più volte sindaco di Gibellina, è stato il prestigioso promotore della ricostruzione e della rinascita culturale di Gibellina dopo il terremoto nella Valle del Belice del 1968, rinascita che ha visto impegnati artisti straordinari come Pietro Consagra, Fausto Melotti, Arnaldo Pomodoro, Alberto Burri (per fare solo alcuni nomi) e architetti come Ludovico Quaroni, Francesco Venezia, Franco Purini.

Il maestro Modica col senatore Ludovico Corrao.
Il maestro Modica col senatore Ludovico Corrao.

La Crocefissione di Gibellina (questo è il titolo proposto da Marcello Fagiolo dell’Arco) costituirà in qualche modo anche l’ultimo testamento spirituale di Corrao. Secondo la volontà di Corrao, l’opera di Modica, artista di essenzialità e silenzi metafisici, si integra perfettamente nello spazio della chiesa di Quaroni, nella quale verrà realizzato postumo – secondo le sue indicazioni – il rivestimento a mosaico della volta con gradazioni tonali di luce su disegno del Maestro Michele Cossyro, oltre a un intervento scultoreo del Maestro Mimmo Paladino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Scrivi una risposta