DAI COMUNI/Nasce il primo bio-distretto: insieme 19 comuni della Sicilia occidentale

0
215

Definire un’area geografica in cui agricoltori, operatori turistici e pubbliche amministrazioni siano uniti per avviare una gestione sostenibile delle risorse locali partendo dal modello biologico. Con questo obiettivo si è avviato il percorso per la formazione del primo bio-distretto che vede insieme 19 comuni della Sicilia Occidentale. Primo appuntamento sarà dal 29 al 31 maggio a Petrosino col Simposio del biologico.

Il bio-distretto territoriale rappresenta una soluzione innovativa per la promozione del territorio. Nel mese di aprile 2015 fu firmato il Protocollo di intesa, mentre  il 30 maggio si procederà alla firma ufficiale dello Statuto tra tutti i comuni aderenti, che entreranno a far parte di un circuito che permetterà loro di mettere in rete le risorse culturali, naturali e produttive per la salvaguardia dell’ambiente e delle produzioni locali e per la valorizzazione della genuinità dei prodotti agroalimentari, vitivinicoli e delle bellezze naturali, progettando il futuro del nostro territorio e dei suoi cittadini in modo illuminato, puntando sull’eco-sostenibilità e sulla tutela del patrimonio ambientale e storico e culturale. I comuni che aderiscono sono: Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello di Mazara, Castellamare del Golfo, Castelvetrano, Favignana, Gibellina, Marsala, Trapani, Vita, Paceco, Pantelleria, Partanna, Petrosino, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, Santa Ninfa, Valderice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Scrivi una risposta