In occasione della conclusione del mese mariano dedicato ai pellegrinaggi, la comunità parrocchiale del Sacro Cuore in Santa Maria di Gesù di Mazara del Vallo è stata in visita al Santuario San Francesco di Paola (“Santo Padre delle Perriere”) dell’omonima contrada di Marsala. L’iniziativa suggerita dalla Comunità “Fede e Luce Nuovo Germoglio” e proposta al Consiglio pastorale è stata subito accolta e condivisa da tutti gli altri gruppi, movimenti e associazioni parrocchiali che hanno partecipato numerosi. Durante la celebrazione eucaristica, officiata da don Vincenzo Aloisi, il parroco ha ricordato la vita di Francesco da Paola, patrono della Sicilia e Calabria protettore dei naviganti e pescatori, e dei suoi genitori Giacomo e Vienna che hanno dato il nome Francesco al figlio perché molto devoti a San Francesco di Assisi, ricordando che ognuno di noi può fare miracoli senza bisogno di rincorrere a particolari stratagemmi o invocazioni perché tutti noi terreni siamo portati alla santità, basta professare la propria fede come annunciato dal nostro Vangelo.

Dopo la Santa messa, i fedeli si sono raccolti in processione verso la grotta del Santo Padre scavata nel tufo tra il 1823 e il 1866 . Durante la benedizione finale, don Gaspare Tortorici, rettore del Santuario, ringraziando la Comunità di Santa Maria di Gesù ha detto a tutti i pellegrini di ritornare a casa pieni di gioia e con un sorriso da portare a chi in questo momento sta soffrendo.

© RIPRODUZIONE VIETATA

Nessun commento

Scrivi una risposta