[LE TAPPE] Trekking, a spasso per riscoprire le radici cristiane dell’umanesimo mediterraneo – VEDI LE FOTO

4
394

Tre itinerari per riscoprire le radici cristiane dell’umanesimo mediterraneo. Tre camminate in tre significativi luoghi del nostro territorio, per conoscerli lungo delle passeggiate trekking. Si chiama La nostra storia, luogo di fede l’iniziativa che la Diocesi promuove col Museo diocesano, l’associazione “Orizzonti mediterranei” e la partecipazione di un cartello di associazioni che hanno condiviso il progetto: i due Parchi archeologici di Selinunte e Marsala, la Fondazione Orestiadi, Legambiente Sicilia, il Circolo dei lettori e il Gruppo trekking di Sambuca di Sicilia, l’associazione Palma Vitae, l’Accademia Selinuntina, l’Agesci e l’Unione italiana fotoamatori.

selinunte_tempioE
Il tempio E a Selinunte (foto Firreri).

5

CLICCA QUI, METTI “MI PIACE” SULLA PAGINA E VEDI LE FOTO DI SELINUNTE

CLICCA QUI, METTI “MI PIACE” SULLA PAGINA E VEDI LE FOTO DI MARSALA

CLICCA QUI, METTI “MI PIACE” SULLA PAGINA E VEDI LE FOTO DEL CRETTO

Prima tappa è stata sabato 30 maggio, al Parco archeologico di Selinunte e al Santuario della Malophoros (“Il martirio, antico e nuovo, testimonianza difficile dei cristiani”). Ad accompagnare il gruppo di 97 partecipanti, don Vito Impellizzeri, la violinista Maria Teresa Clemente, Giuseppe Salluzzo del Circolo “Crimiso” di Legambiente e l’archeologo Ferdinando Lentini. La seconda tappa, sabato 6 giugno, ore 9, si è svolta al Parco archeologico di Lilybeo a Marsala (“Il grido della croce è il grido del parto della nuova umanità”). Le letture sono state a cura di don Vito Impellizzeri e Maria Grazia Griffo. Le musiche a cura di Alessandro Profita e Piergiorgio Perrella. La terza tappa, sabato 13 giugno è stata nella Valle del Belice: dal Cretto di Burri si è arrivati sul sagrato della vecchia chiesa madre di Salaparuta (“Alle radici dell’amore, la vita grazie a te”) per poi raggiungere l’ex Convento dei Cappuccini.

Il parco archeologico di Marsala.
Il parco archeologico di Marsala.
IMG_1446
Il gruppo di sessanta partecipanti alla tappa nella Valle del Belice: dal Cretto sul sagrato della vecchia chiesa madre di Salaparuta.

Le passeggiate sono state pensate per una partecipazione aperta a tutti, adulti e bambini e saranno accompagnate da letture e musiche. per l’occasione due delle tre tappe (quella di Selinunte e di Gibellina vecchia) sono state inserite da Legambiente nell’ambito dell’iniziativa Salvalarte. «Con questa iniziativa “sperimentiamo” ancora una volta una chiesa “in uscita” – spiega il Vescovo – un nuovo percorso che guarda con attenzione al bene comune, alla tutela del Creato e ai momenti di comunione e riflessione». La partecipazione sarà per tutti gratuita.

don Vito Impellizzeri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 Commenti

Scrivi una risposta