[IL PROGETTO] Linee guida per creare una nuova cultura vocazionale in Diocesi – LEGGI TESTO INTEGRALE

1
327

Creare una cultura vocazionale, aiutare i giovani a scoprire l’importanza di dare un senso autentico alla propria vita e fondare il senso della propria vita in Cristo. Nasce nella Diocesi il progetto di pastorale delle vocazioni che vuole coinvolgere ogni fedele e ogni ministro con l’intento di qualificare con efficaci dinamiche vocazionali tutti gli ambiti della pastorale diocesana, con particolare attenzione a quella giovanile. «Il riconoscimento e l’accompagnamento delle vocazioni, infatti, trova in special modo nella pastorale giovanile il suo spazio vitale» spiega don Francesco Fiorino, direttore dell’Ufficio per la pastorale delle vocazioni. La finalità, dunque, è quella di sostenere i giovani nella formazione di una autentica libertà, di una umanità in grado di dialogare con Dio, di riconoscere e di accogliere la sua chiamata. Ma come fare? Innanzitutto con la formazione degli animatori vocazionali, poi dando un’attenzione particolare e specifica alle vocazioni al ministero ordinato e a quelle di speciale consacrazione.

vocazioni2

 

vocazioni1

Il progetto si pone l’obiettivo anche di rafforzare l’opera dell’Ufficio diocesano per la pastorale delle vocazioni che coordinerà le sue iniziative e proposte con il Servizio diocesano di pastorale giovanile. Tra gli obiettivi del progetto c’è anche quello di istituire e promuovere gli “Amici del Seminario”: «resta urgente trovare donne e uomini di buona volontà che vogliano, con aiuti materiali e con la preghiera assidua, sostenere l’impegno formativo del Seminario e prendersi anche cura dell’immobile storico ». Non per ultimo c’è l’obiettivo di sottolineare e mettere in pratica il carattere vocazionale della catechesi e di ogni attività di evangelizzazione. «Gli obiettivi specifici si traducono in quattro indicazioni operative, spiega ancora Fiorino, che raggruppano le esperienze ed i suggerimenti pratici che desideriamo proporre o “potenziare” in questi prossimi anni: pregare, formare, servire e risvegliare».

Chiara Putaggio

LEGGI QUI IL PROGETTO COMPLETO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento

  1. salve mi chiamo antonino sciacca , sono un giovane minimo della parrocchia di san francesco da paola di corso calatafimi di marsala . volevo chiedere chi sarà il nuovo sacerdote della parrocchia di san francesco da paola di corso calatafimi di marsala???????

Scrivi una risposta