Tremila fedeli hanno preso parte all’apertura della Porta Santa nella Cattedrale di Mazara del Vallo. L’apertura è avvenuta, dopo l’arrivo del corteo che ha preso il via dalla chiesa di San Michele, con i riti iniziali della celebrazione. «Siamo entrati nella nostra Cattedrale con un atteggiamento interiore diverso da quello con cui tantissime volte abbiamo varcato quella soglia. Oggi quella porta per noi è diventata santa, grazie al disegno di amore diffuso pensato da Papa Francesco. E se la porta di ogni chiesa rimanda a Cristo, porta attraverso la quale si entra a far parte del corpo dei salvati e ci si unisce al Padre nello Spirito, la nostra porta questa verità ce la proclama quotidianamente» ha detto il Vescovo in un passaggio dell’omelia.

LEGGI QUI IL TESTO INTEGRALE DELL’OMELIA DEL VESCOVO

apertura_porta_santa

La Porta rimanda al passaggio che ogni cristiano è chiamato a compiere dal peccato alla grazia, guardando a Cristo che di sé dice: «Io sono la porta». Questo simbolo di conversione è per tutti. Infatti a passare dalla Porta Santa sono invitate tutte le nostre comunità ecclesiali, vivendo così un’altra esperienza forte del Giubileo: il pellegrinaggio, simbolo che ha arricchito la tradizione giubilare ed è icona del cammino che ogni persona compie nella sua esistenza.

LEGGI QUI IL DECRETO CON LE DATE DELLE APERTURE DEI SANTUARI

Papa Francesco evidenzia che la vita è «un pellegrinaggio» e l’essere umano è «un pellegrino che percorre una strada fino alla meta agognata. Anche per raggiungere la Porta Santa a Roma e in ogni altro luogo, ognuno dovrà compiere, secondo le proprie forze, un pellegrinaggio».

VEDI QUI IL VIDEO DELL’APERTURA DELLA PORTA SANTA

E all’apertura della Porta santa in Cattedrale è stato ospite anche il presidente nazionale di Azione Cattolica Italiana, Matteo Truffelli. Il presidente di AC ha incontrato il Consiglio diocesano, i presidenti e gli assistenti parrocchiali e tutti gli associati AC.

VEDI QUI SOTTO LE FOTO DI FRANCESCO TERRAMAGRA

giubi1
Il Vescovo sul sagrato della chiesa di San Michele.
giubi2
La folla di fedeli radunatasi davanti la chiesa di San Michele.

giubi3

giubi4

giubi5

giubi6

giubi7

giubi8

giubi9
Gli amministratori pubblici presenti alla celebrazione.
giubi10
I capitani Fabio Ibba e Fabio Manzo.
giubi11
La Confraternita del Ss. Sacramento di Salemi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Scrivi una risposta