L’ESPERIENZA/Venti docenti di religione in pellegrinaggio alla tomba di Pietro

0
201

Ci sono esperienze religiose che ti coinvolgono intensamente, invitandoti alla riflessione e all’impegno per il cambiamento di rotta nella tua vita spirituale. Senz’altro di questo tipo è stato il “viaggio” alla tomba di Pietro che un gruppo di 20 docenti di religione ha compiuto a Roma. La partenza nel pomeriggio di venerdì in aereo, l’arrivo a Roma in serata, il transfert con mezzi privati alla casa di accoglienza in pieno centro storico vicinissimi a piazza Navona. Subito dopo cena i partecipanti sono entrati in un clima di riflessione spirituale con l’introduzione al Giubileo di don Antonino Favata, cui è seguita la possibilità di accostarsi al Sacramento della Confessione. L’indomani sveglia alle ore 6 per recarsi a piedi  in piazza San Pietro per partecipare all’udienza papale. La lunga fila per potere accedere ai varchi di controllo, durata più di due ore, è stata compensata dalla possibilità di fissare lo sguardo, da vicino, in Papa Francesco, con l’emozione di chi ha sentito la gioia di essere vicino al Vicario di Cristo.

irc_roma1

Nel pomeriggio, l’esperienza del cammino giubilare da Castel Sant’Angelo a San Pietro, uniti ad altri pellegrini, provenienti da varie parti del mondo, recitando i salmi e cantando così come il percorso a tappe prevedeva. Il cammino si è snodato per via della Conciliazione, piazza San Pietro, ingresso in Basilica attraverso la Porta Santa, navata centrale, tomba di San Pietro. Non è facile descrivere l’emozione provata, l’intensità della preghiera, la melodia dei canti, il sentirsi uniti a tanti fratelli che, pur in diverse lingue, si univano alla preghiera e partecipavano ai canti. La domenica, dopo la santa Messa abbiamo avuto la possibilità di fare, a piedi, un bellissimo giro turistico per il centro di Roma fino ai Fori Imperiali e al Colosseo. Nel tardo pomeriggio il rientro a casa con partenza dall’aeroporto di Fiumicino, stanchi fisicamente, ma sicuramente felici e sereni per la bella esperienza vissuta.

Piero Pirri, direttore Ufficio IRC

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Scrivi una risposta