[L’INIZIATIVA] Giocattoli usati raccolti a Pantelleria e donati a Marsala e Trapani per i bambini negli ospedali

0
542

A Pantelleria lo scorso maggio è nato un Centro giovanile per creare un luogo fisico dove potersi incontrare, studiare e confrontare. Il gruppo di giovani si è messo subito al lavoro per realizzare due eventi: uno sulla dipendenza dei social, dell’alcool, del fumo e delle droghe leggere e l’altro sulla funzionalità e pericolosità dei telefonini. Un nuovo progetto organizzato e realizzato in poco tempo è stato quello che ci ha visto coinvolti nella raccolta di giocattoli, usati e nuovi da destinare ai bambini ricoverati in pediatria all’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala e al “Sant’Antonio Abate” di Trapani.

La raccolta è iniziata il 21 novembre e si è conclusa il 21 dicembre. Per la raccolta sono stati attivati due punti: uno all’istituto superiore “Almanza”, mentre nelle contrade a giornate alterne. Sono stati più di 150 giocattoli, di cui 70 peluche e 80 giochi diversi. Tutti i giocattoli sono stati selezionati e confezionati.

«La raccolta è stata fatta con il cuore e ognuno di noi ci ha messo tanto amore per confezionare con pazienza tutti i giocattoli» hanno detto i giovani. La consegna è avvenuta qualche giorno fa. Una consegna straordinaria è avvenuta anche al Centro sociale di Sappusi a Marsala, per i bambini che abitano in quella zona. «Vedere i bambini felici ci ha riempito di gioia e ci ha fatto comprendere che donare è molto più importante che ricevere, soprattutto in momenti di difficoltà come quelli che si vivono in una stanza di ospedale» hanno detto i ragazzi del Centro. E ancora: «Un grazie al preside F. Pavia, al vicepreside F. Di Bartolo, il Comune di Pantelleria e la professoressa Linda Licari. Per noi giovani incontrare adulti che credono in noi, è un grande punto di partenza è un input ad andare avanti» ha detto Francesco Culoma, coordinatore della sezione giovanile del Centro.

© RIPRODUZIONE VIETATA

Nessun commento

Scrivi una risposta