Minuti di Vangelo di domenica 6 marzo 2016

1
639

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento

  1. Il figlio giovane ebbe la fortuna, grazia, di avere più tempo che denaro. Per pentirsi del suo comportamento occorsero sei piaghe successive: fine del denaro, solitudine, carestia, lavoro da dipendente, lavoro impuro (pascolare i maiali), fame. Chiedere al padre l’eredità, e come augurargli la morte. La vicenda del figlio minore perso nei vizi ha un esito positivo. L’esito del figlio maggiore, rimasto presso il padre, ma non con lui, rimane indeterminata. La parabola evidenzia che noi manchiamo a Dio, più di quanto Lui manca a noi. Mentre il figlio pentito si avvia verso il padre, quest’ultimo che lo aspettava, e vegliava l’orizzonte, gli corre incontro commosso. Noi possiamo dimenticarci di Dio, ma Dio no. Possiamo allontanarci da Lui ma siamo sempre aspettati. La vita è il tempo della misericordia. Cfr. ebook/kindle. Un fantastico viaggio nei Vangeli. Grazie.

Scrivi una risposta