[MONDO LAVORO] Interventi di qualificazione per le imprese: a Petrosino bando “Stand Up”

0
170

Lavoro e incentivi. C’è tempo sino a venerdì 26 maggio per partecipare alla terza edizione del concorso “Stand Up”, promosso dal Comune di Petrosino. Il nuovo bando intende promuovere interventi di qualificazione delle imprese esistenti a Petrosino o la costituzione di nuove imprese, che attivino un rapporto virtuoso con il territorio sia in termini di occupazione di persone che risiedono nel Comune, sia in relazione alla filiera dei prodotti venduti o dei servizi offerti. In particolare, l’Amministrazione intende incentivare le imprese che si distinguono per adottare modalità di gestione che tengano conto della qualità ambientale, della sostenibilità, delle filiere di produzione legate al territorio.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro venerdì, secondo le modalità richieste nel bando pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Petrosino. Ai fini di una corretta compilazione delle domande e per ricevere tutte le informazioni e l’assistenza necessaria, il Comune mette a disposizione lo sportello “Stand Up”, gestito da Antonino Adamo, che sarà aperto due volte alla settimana: martedì e giovedì, dalle 15,30 alle 18 (contatti: 3929586046, e-mail).

I settori di intervento, che quest’anno prevede due nuove aree, interessano le seguenti attività: Attività ricettive (casa vacanza, affitta camere, Bed & Breakfast, ostelli ed altre strutture similari); attività di ristorazione (con particolare riferimento alla preparazione e somministrazione di piatti tipici tradizionali, dell’uso dei prodotti biologici, alla filiera a km zero, ecc.); vendita prodotti tipici e locali, artigianali ed eco-sostenibili; attività ricreative e locali pubblici che promuovono l’arte, la musica, la letteratura di autori siciliani; organizzazione di escursioni e visite guidate (scuba-diving, equitazione, trekking, pesca turismo, attività sportive e connesse a percorsi naturalistici di diverso tipo); affitto e noleggio mezzi di mobilità elettrica o a basso impatto ambientale con  caratteristiche innovative, nonché servizi innovativi nel campo della mobilità e dei trasporti; attività nel settore del miglioramento del benessere ambientale, eco-business, riciclaggio, raccolta e/o riutilizzo di materiali usati; attività nel settore socio-assistenziale, dell’assistenza domiciliare e ospedaliera.

© RIPRODUZIONE VIETATA

Nessun commento

Scrivi una risposta