Sondaggio: febbraio 2013

10
361

[poll id=”2″]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 Commenti

  1. Con tutto il sole e il vento che abbiamo, perché dobbiamo trivellare? Forse è anche il tempo di cominciare a consumare meno energia attraverso un uso più responsabile di auto ed elettrodomestici, di pensare ad un trasporto che non sia solo su gomme, ecc, ecc,E questo non vuol dire non credere nel progresso, ma pensarne uno veramente sostenibile.

  2. L’Italia e la Sicilia sono una grande realtà in cui l’energia è necessaria per alimentare le abitazioni e le imprese. Trovare il punto di equilibrio fra le varie fonti energetiche e il costo dell’energia (elettrica, carburanti, ecc…) è la sfida di una seria politica energetica. Gli obiettivi europei del 20-20-20 sono chiari: entro il 2020 +20% di rinnovabili, -20% di emissioni di C02, +20% di efficienza energetica. Dobbiamo muoverci su questi binari, dobbiamo ridurre la dipendenza energetica dall’estero, dobbiamo decarbonizzare la nostra società!

  3. Non si può accettare ancora di distruggere il nostro patrimonio culturale e naturale. Oggi più che mai bisogna comprendere che la nostra ricchezza è la terra. Il futuro dei nostri figli dipenderà dalla nostra capacità di saperla tutelare.

  4. Non sono assolutamente d’accordo. E trovo davvero interessante che la Chiesa e il Vescovo Mogavero si interessa dei problemi del territorio. Complimenti per l’iniziativa.

  5. noi dovremmo essere contrari a tutto cio che nuoce con violenza l’uomo e la sua salute….è stato accertato da autorevoli voci che le trivellazioni comportino maggiori scosse in una terra gia altamente sismica.

  6. Non sono d’accordo! La Valle del Belice è già stata martoriata dal sisma del 1968 e non mi sembra opportuno” nuocere il cane che dorme”!!!!!

  7. Non sono per niente d’accordo,perchè la nostra zona del Belice è già stata martoriata dal sisma del 1968,di natura tettonica,e quindi penso che le trivellazioni con tutto cio che questo comporta, possa essere nocivo al nostro territorio!!!!!!!!!

  8. questo è il costo della modernità, idrocarburi NO, carbone NO , Legna NO, gas metano NO, nucleare NO, e facile dire NO,ma vorrei sapere quali sono le possibili alternative : Per cucinare , per riscaldarci ,per autotrasporti , per tutto quello che la vita necessita. L’unica cosa per quello che vale io dico,usiamo tutto per che è disponibile ma con le dovute cautele e rispetto, Questo e il vero problema nessuno sfrutta con rispetto le risorse. grazie

Scrivi una risposta