[TRA I LIBRI] Storie del mare e le mani tra le pagine ingiallite: la biblioteca del Seminario apre le porte agli studenti

0
156

I libri e i bambini. Questo connubio di crescita e di formazione si ripete anche quest’anno presso la biblioteca del Seminario Vescovile di Mazara del Vallo che, anche quest’anno, incontra puntualmente le scuole. Il progetto di formazione ed educazione alla lettura, promosso proprio dalla biblioteca, non si concretizza, infatti, solo con racconti fiabe e tecniche di animazione realizzate nella biblioteca dei bambini L’isola che non c’è, ma anche con le visite guidate al fondo antico e alla sala lettura della biblioteca tra i libri di teologia e filosofia.

biblioteca5

Entusiasti le prime classi di ragazzi e bambini che hanno già fatto visita nell’ambito del progetto. Tutti rimangono meravigliati davanti ad un libro del ‘500 o davanti ad una pergamena antica, increduli nell’ammirare le pagine ingiallite dal tempo dei libri scritti in latino e dei testi con copertine di corteccia. Quest’anno la biblioteca incontra anche la scuola “Bonsignore”, sposando così il progetto scolastico “Sull’integrazione culturale e sul mare come incontro tra i popoli”, condiviso anche dal Cnr. La biblioteca oltre ad ospitare i bambini nella propria struttura con attività straordinarie di animazione, realizzate dai volontari dell’Isola che non c’è, incontrerà nei prossimi mesi alcune classi all’interno della scuola ed intratterrà i bambini con favole meravigliose, con i libri tra le mani e con storie sul nostro mare che unisce, che accoglie e custodisce tutti gli uomini, le terre, i mondi ed i sogni di chi spera di poter sognare ancora.

Maria Cristina Gallo

La biblioteca rimane aperta:

MARTEDI, dalle 10 alle 12 (per le visite delle scuole)
VENERDI’, dalle 18 alle 19,30 (apertura a tutti)

ALCUNE FOTO DELLE PRIME VISITE DI STUDENTI NELLA BIBLIOTECA E DEGLI OPERATORI

biblioteca4

biblioteca1

 

biblioteca2

biblioteca3

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Scrivi una risposta