SERVIZIO CIVILE/CARITAS – documentazione

La Caritas Diocesana di Mazara del Vallo ha avuto approvato il Progetto Giovani in Laboratorio – Mazara del Vallo che prevede il coinvolgimento di 8 giovani nella sede operativa di via Casa Santa, 41 in Mazara del Vallo. Tutte le informazioni tecniche sul Bando sono disponibili sul sito del Servizio Civile Nazionale o sul sito di Caritas italiana. Il testo del Bando è disponibile anche QUI. Le domande  possono essere presentate tramite la compilazione degli allegati disponibili qui sia in formato Word che PDF:

1.a DOMANDA_formato Word
1.b DOMANDA_formato PDF

2.a DICHIARAZIONE TITOLI_formato Word
2.b DICHIARAZIONI TITOLI_formato PDF

3.a INFORMATIVA PRIVACY_formato Word
3.b INFORMATIVA PRIVACY_formato PDF

CONSEGNA DOCUMENTAZIONE

La documentazione debitamente compilata può essere consegnata a mano direttamente alla Caritas Diocesana di Mazara del Vallo, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 9 alle 12,30 e, comunque, entro le ore 18 del 28 settembre. Oppure inviarla a mezzo posta con raccomandata A/R all’indirizzo: Caritas Diocesana di Mazara del Vallo, piazza della Repubblica, 6 – 91026 Mazara del Vallo (TP), entro e non oltre il 28 settembre. La documentazione si potrà anche inviare via PEC (Posta Elettronica Certificata), di cui è titolare l’interessato, avendo cura di allegare tutto quanto previsto all’indirizzo: caritasdiocesimazara@pec.it, entro le ore 23.59 del 28 settembre. Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle indicate non saranno prese in considerazione. In particolare, non saranno accolte le domande inviate via e-mail o via fax.

REQUISITI D’AMMISSIONE

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana, ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra UE purché regolarmente soggiornante in Italia;
b) aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
c) non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

ELEMENTI D’ESCLUSIONE

Insieme alla domanda bisogna necessariamente presentare copia del documento di identità in corso di validità, pena esclusione. Non è possibile presentare domanda per più di un progetto, pena l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti a cui si riferisce il bando.

ATTIVITA’ PROPEDEUTICHE

Al fine di accrescere la conoscenza reciproca e garantire la massima informazione sui progetti e sull’Ente, il percorso che la Caritas propone a tutti i candidati è il seguente:

  1. un colloquio preliminare;
  2. un piccolo tirocinio presso la sede di attuazione del progetto, per vedere in concreto cosa si propone;
  3. un corso propedeutico, che rappresenta anche il momento di selezione ufficiale, in cui vengono date altre informazioni sulla Caritas e sul progetto.