[L’EVENTO] Petrosino attende “Giovaninfesta”. Il 1° maggio l’undicesima edizione – VEDI IL PROGRAMMA

1
254

È attesa la partecipazione di almeno cinquecento giovani all’undicesima edizione di Giovaninfesta, l’iniziativa del Servizio diocesano per la Pastorale giovanile, che quest’anno si terrà il 1° maggio a Petrosino. Un’intera giornata di iniziative che vedrà come protagonisti proprio i giovani – e quaranta volontari – che arriveranno da tutti i tredici paesi della Diocesi. Il tema scelto quest’anno è “Mi fido di te”. «Questa apertura alla fiducia non vuole essere una parola di circostanza, ma una vera e propria scommessa per assicurarvi che non siete soli – ha detto il Vescovo monsignor Domenico Mogavero – nello stesso tempo noi adulti intendiamo aiutarvi a costruire speranza, nella certezza che – come a Emmaus – il Risorto è il nostro, il vostro, compagno di viaggio. Egli ha bisogno di voi perché voi siete la sua speranza per costruire un mondo nuovo nel quale abbiano piena cittadinanza la giustizia e la pace».

Un momento della passata edizione di Giovaninfesta a Santa Ninfa.
Un momento della passata edizione di Giovaninfesta a Santa Ninfa.

«Forse molti non credono che con Gesù ci si possa divertire – spiega il neo responsabile del Servizio pastorale, don Giacomo Putaggio – forse si crede che partecipare a questa festa sia noioso perché, essendo “evento di chiesa”, non si fa altro che pregare e annoiarsi. insomma forse si crede che sia “roba per preti o per suore”, ma non è così. la Giovaninfesta è un’intera giornata di festa, festa tra amici».

La Croce di Giovaninfesta nelle mani dei giovani di Petrosino.
La Croce di Giovaninfesta nelle mani dei giovani di Petrosino.

IL PROGRAMMA – Ricco il programma: ore 8,30, piazza della Repubblica, accoglienza dei gruppi e colazione; ore 9,30 momento di preghiera; 10,15, centro polivalente, incontro con don Davide Banzato (per i ragazzi dai 14 ai 18 anni); in chiesa madre incontro con Chiara Amirante (ragazzi dai 19 ai 30 anni); ore 13, viale Giacomo Lipari, pranzo e “luce nel pomeriggio”; ore 16,30, piazza della Repubblica, celebrazione eucaristica; ore 18, piazza della Repubblica, spettacolo d’intrattenimento e concerto dei Joymix Team. I due testimoni – don Banzato e Amirante, sono della comunità “Nuovi Orizzonti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento

Scrivi una risposta